OK FatPA

OK FatPA

OK Fat PAOk_FatPa Fatturazione Elettronica Pubblica Amministrazione

Dal 6 giugno 2014, sono operative le regole tecniche per la gestione dei processi di fatturazione elettronica verso le amministrazioni statali.

Con il Decreto del 3 aprile 2013, n. 55 emanato dal Consiglio dei Ministri sono state finalmente individuate le regole tecniche e le linee guida per la gestione dei processi di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione. Questo è l’ultimo step del lungo percorso attivato con la Legge Finanziaria 2008 (Legge 244 del 2007, articolo 1, commi da 209 a 214).
Le amministrazioni pubbliche (le amministrazioni dello Stato, comprese quelle ad ordinamento autonomo e gli enti pubblici nazionali), in seguito a tale decreto non possono accettare fatture emesse o trasmesse in forma cartacea con il conseguente divieto di procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, fino all’invio in forma elettronica delle fatture.
Lo scopo di questo decreto è quello di portare numerosi benefici sia alle Pubbliche Amministrazioni che ai fornitori delle stesse. Tra i vantaggi di tale processo, spiccano il risparmio economico, maggiore trasparenza della situazione fiscale dei fornitori e impatto ambientale ridotto grazie alla riduzione dell’utilizzo della carta (ottica paperless). A tale scopo, i fornitori delle amministrazioni pubbliche devono adeguarsi rispettando le regole del decreto nell’intero processo di fatturazione: emissione, trasmissione e conservazione dovranno essere gestiti interamente in formato elettronico.
La trasmissione delle fatture avverrà in formato xml, sfruttando il sistema di interscambio, gestito dall’agenzia delle Entrate e Sogei (il soggetto alla realizzazione del sistema di trasmissione). Le fatture dovranno contenere le indicazioni sul soggetto trasmittente, compreso l’identificativo fiscale, il progressivo di invio e il numero di trasmissione. L’amministrazione destinataria, verrà identificata con un apposito codice.
Stop definitivo alle fatture cartacee emesse nei riguardi delle PA ed al loro pagamento
Stop definitivo all’emissione e trasmissione delle fatture cartacee nei riguardi delle pubbliche amministrazioni a favore della fattura elettronica, a partire da:
6 giugno 2014 per le fatture emesse nei riguardi di ministeri, agenzie fiscali ed enti nazionali di previdenza e assistenza sociale (Anticipato al 31 marzo 2015 il termine ultimo per tutte le PA);
31 marzo 2015 per le fatture emesse nei riguardi delle altre amministrazioni centrali incluse nell’elenco Istat e per le amministrazioni locali.
Il nuovo obbligo prevede anche la conservazione digitale a norma delle fatture e dei messaggi ritornati dal Sistema di Interscambio.
Le PA inoltre hanno il divieto di procedere al pagamento, anche parziale, relativo alle fatture cartacee a decorrere dal termine di tre mesi dalle predette date di entrata in vigore del nuovo regolamento.

Il nostro servizio di Fatturazione Elettronica PA

OKSI.it

I fornitori delle Pubbliche Amministrazioni devono:

  • Generare la Fattura Elettronica secondo le specifiche delle regole tecniche
  • Firmare digitalmente lafattura elettronica
  • Inviare la FatturaPA allo SdI tramite i canali previsti
  • Gestire i messaggi ricevuti dallo SdI (notifiche/ricevute)
  • Conservare a norma le FatturePA ed i messaggi

Il Servizio web Ok_FatPa permette di:

  • Inserire i dati di fatturazione (generazione automatica della Fattura Elettronica in formato XML) o alternativamente effettuare l’upload della Fattura in formato XML

Una volta compilata/caricata la fattura elettronica, l’intermediario si preoccuperà di:

  • Firmare digitalmente la fattura
  • Trasmettere il documento al Sistema di Interscambio
  • Gestire e conservare le notifiche
  • Conservare le fatture elettroniche inviate allo SdI ricoprendo il ruolo legislativo del Responsabile della Conservazione

È un servizio semplice, rapido, completo e conforme alla normativa di riferimento. Permette al fornitore della PA di esternalizzare attività rilevanti previste dal nuovo regolamento.
Grazie alla sua flessibilità, il servizio è utilizzabile anche dagli studi professionali per gestire il servizio per i propri clienti finali (cedenti/prestatori).

 

Contattaci per maggiori informazioni

Ragione Sociale

Nome Referente*

Email *

Tel. (facoltativo)

Richieste Aggiuntive

Inserisci il Captcha
captcha